A Instagram i bulli non piacciono affatto: gli strumenti contro il cyberbullismo

Il cyberbullismo è un fenomeno sempre più diffuso che colpisce soprattutto i giovani utenti dei social media.

Instagram, una delle piattaforme più popolari, ha implementato diverse misure per proteggere i suoi utenti da comportamenti dannosi e offensivi. In questo articolo, esploreremo alcune delle strategie adottate da Instagram per combattere il cyberbullismo e garantire un ambiente online sicuro e rispettoso.

Prevenzione cyberbullismo
Gli strumenti per contrastare il cyberbullismo ci sono anche su Instagram – computer-idea.it (fonte Canva)

Instagram si impegna a contrastare il bullismo attraverso l’implementazione di strumenti utili che limitano le interazioni indesiderate. Una delle funzionalità più efficaci in questo senso è la gestione dei tag e delle menzioni.

Gli utenti hanno la possibilità di controllare chi può taggarli nelle foto o menzionarli nei commenti o nelle storie. È possibile configurare le impostazioni in modo tale che solo gli utenti seguiti possano effettuare queste azioni, oppure bloccarle completamente. Questo previene l’esposizione a potenziali attacchi ingiustificati, riducendo significativamente le occasioni di bullismo.

Blocco e Segnalazione degli Utenti Offensivi

Se un utente riceve insulti o minacce su Instagram, la piattaforma offre strumenti robusti per affrontare tali situazioni. È possibile bloccare non solo l’account da cui provengono gli attacchi ma anche prevenire future interazioni con eventuali nuovi account creati dalla stessa persona. Inoltre, Instagram consente di segnalare anonimamente sia gli individui sia i singoli commenti offensivi alle autorità della piattaforma. Queste segnalazioni sono trattate con la massima discrezione: l’utente segnalato non verrà informato dell’accaduto, garantendo così la privacy e la sicurezza del segnalante.

Proteggiti dal cyberbullismo su Instagram
Instagram ti aiuta a difenderti online – computer-idea.it (fonte Canva)

Instagram ha introdotto un sistema proattivo per scoraggiare i commentatori dall’inviare messaggi offensivi. Quando si tenta di pubblicare un commento che contiene parole ritenute inappropriate, il sistema invita automaticamente l’utente a riconsiderare il proprio messaggio prima della pubblicazione finale. Se il commento viene comunque postato, esiste una funzionalità che permette ai destinatari di filtrarlo fuori dalle loro visualizzazioni grazie alla creazione di una lista personalizzata di parole chiave indesiderate.

Queste liste possono essere personalizzate dagli utenti in base alle loro specifiche sensibilità o esperienze passate con determinati termini offensivi; ciò consente una maggiore controllo sull’ambiente virtuale personale e riduce ulteriormente le possibilità di essere soggetti a molestie online.

Le strategie adottate da Instagram dimostrano un impegno serio nella lotta contro il cyberbullismo all’interno della sua piattaforma. Attraverso controlli avanzati sui tag e sulle menzioni, opzioni efficaci per bloccare e segnalare gli abusi senza compromettere l’anonimato del denunciante, oltre al filtraggio intelligente dei contenuti potenzialmente dannosi, Instagram sta lavorando attivamente per creare uno spazio più sicuro dove tutti possano esprimersi liberamente senza timore di essere vittime di bullismo digitale.

Impostazioni privacy