Solarin: lo smartphone ipersicuro da 16 mila dollari

Manager e milionari, forse, sarebbero disposti a pagare qualsiasi cifra per la tutela della privacy. Da tale concetto ha preso vita lo smartphone più sicuro al mondo, basato sul sistema operativo Android e che costerebbe ben 16.500 dollari. Si chiama Solarin, ed è stato annunciato a Londra: si tratterebbe di un dispositivo assolutamente immune da ogni possibile attacco informatico.

Solarin: caratteristiche tecniche del telefono più sicuro al mondo

Sistema operativo Android, display da 5,5 pollici e una fotocamera da 23, 8 Mp: queste le caratteristiche principali dello smartphone per i ricchi. Solarin ha un processore Snapdragon 810 di Qualcomm e 128 GB di memoria. Anche nel design si tocca l’eccellenza, con la stessa scocca di metallo che viene utilizzata nell’industria aerospaziale. Il dispositivo è stato studiato per ben due anni e costruito al fine di garantire un’elevata protezione della privacy per gli acquirenti. I laboratori nei quali è nato il prodotto si trovano in Svezia e in Israele e a lungo si è lavorato per utilizzare nel dispositivo una crittografia di tipo militare. La produzione è stata affidata ad una casa anglo israeliana, la Sirin Labs, che avrebbe ricevuto 72 milioni di finanziamenti per lo smartphone di lusso. L’idea è nata proprio da uno degli investitori, il trentaseienne Kenges Rakishev che nel 2013 si era visto hackerare il proprio telefonino. Anche nel mercato di lusso, infatti, è sempre mancato un supporto tecnologico che combinasse usabilità e sicurezza e i telefonini più pagati al mondo non erano altro che versioni in oro e diamanti di modelli già esistenti.

Sicurezza e tecnologia sulla strada del domani

Il presidente della Sirin Lab, Moshe Hogeg, ha dichiarato, parlando del progetto Solarin, di essere molto fiducioso per il lancio del prodotto: “Se c’è chi è disposto a pagare simili cifre per una questione puramente estetica, figurarsi per la propria riservatezza. Il nostro smartphone utilizza la più avanzata tecnologia esistente, in anticipo sul mercato di massa di circa due o tre anni. Siamo in grado di offrire la tecnologia di domani, oggi”. Per 800 dollari, per la verità, è già possibile acquistare diversi modelli di smartphone concepiti per la tutela della privacy, come ad esempio il Blackphone di SilentCircle, il Tough Mobile della Bittium e il GranithePhone di Archos, ma la Sirin ha dichiarato che il proprio dispositivo adotta una tecnologia nettamente superiore che non ha nulla a che vedere con il lusso, ma che rende il prodotto assolutamente esclusivo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *