Snapchat: lanciata la ricerca universale

Per contrastare la concorrenza, in primis quella di Facebook Inc., il piccolo grande gigante di Evan Spiegel sceglie l’arma della semplicità. E inizia a rivolgersi anche agli utenti meno giovani. Snapchat ha infatti semplificato la navigazione interna, implementando la piattaforma con la nuova funzione della ricerca universale. Si tratterebbe di un’opzione già attiva per diversi utenti Android. Seguirà a breve anche l’aggiornamento per iOS. Spiegel non si lascia intimidire dagli avversari e ora sfida Zuckerberg su una scala ancora più ampia. L’azienda ha sfidato anche la Brexit, decidendo di aprire una nuova sede nel Regno Unito.

Snapchat: i dettagli sulla nuova barra di ricerca

Molti utenti della chat “usa e getta”, nei mesi scorsi, si erano lamentati in merito alla difficoltà di ricerca di nuovi membri da seguire. La lista di utenti e contenuti della sezione Discovery ha iniziato a stare stretta a diversi utilizzatori della piattaforma.

La nuova barra di ricerca va a risolvere innanzitutto questo problema. Si troverà sempre in alto, nell’interfaccia dell’app. E darà accesso ad un database molto più ampio.

Ne deriva che la piattaforma di Spiegel può ora attrarre utenti anche meno giovani, ma soprattutto gli inserzionisti. Non è infatti escluso che, nel futuro, aziende e liberi professionisti possano avere la possibilità di pagare per sponsorizzare i propri contenuti.

Sembrerebbe che, per migliorare il servizio, Snap Inc abbia acquistato la startup Vurb, specializzata proprio nelle ricerche da dispositivi mobili.

Una nuova funzione è stata applicata anche alla sezione “Storie”. Gli utenti potranno ora autorizzare autonomamente la chat ad accedere ai propri contenuti personali.

L’app del fantasmino inizia dunque il 2017 con una serie di innovazioni. Zuckerberg è avvisato.

Servizi Online: Spiegel punta su ecommerce e lead generation

L’azienda di Los Angeles sta lavorando intensamente sulla propria offerta pubblicitaria. Dopo le aste pubblicitarie per obiettivo, la piattaforma si migliora per l’ecommerce e per la lead generation.

E lo fa attraverso le funzioni deep-linking e auto-fill. Chi utilizza Snap Ads potrà dunque migliorare le proprie prestazioni di marketing.

In sostanza, sarà possibile, per le aziende, aggiungere link diversi rispetto alla propria pagina e, gli utenti, di riempire i form automaticamente.

Nonostante alcune polemiche degli ultimi giorni, per le quali Snapchat sarebbe stata accusata da un ex dipendente di gonfiare i numeri sulla propria crescita, la società si prepara ad esordire a Wall Street in grande stile.

Il business è stato valutato attorno ai 25 milioni di dollari. La piattaforma, attualmente, può contare su 150 milioni di utenti giornalieri in tutto il mondo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *