Apple iPhone: in arrivo la tecnologia Facial Recognition?

Potrebbero essere davvero sorprendenti, oltre che interessanti, le novità che coinvolgerebbero la prossima generazione di Apple iPhone. Secondo alcune indiscrezioni che giungo dalla Cina, Cupertino potrebbe adottare il riconoscimento facciale. Presumibilmente in sostituzione dell’attuale lettore di impronte digitali. In realtà, è probabile che i primi dispositivi con Facial Recognition monteranno le due tecnologie abbinate. In attesa che l’azienda sviluppi il sistema migliore per soddisfare le esigenze degli utenti, in termini di intuitività e sicurezza. Se tutto ciò si concretizzasse, potrebbe trattarsi di una vera e propria svolta nell’ambito della sicurezza biometrica del comparto smartphone. Rivoluzione che invece non è stata innescata dal riconoscimento dell’iride.

Apple iPhone: il futuro secondo Cupertino

L’ipotesi dell’implementazione del riconoscimento facciale nei melafonini del futuro è stata avanzata dal solito Ming-Chi Kuo, famoso analista di KGI Securities ed esperto di prodotti Apple.

Ad onor del vero, Tim Cook sarebbe proiettato in questa direzione anche per esigenze dettate dai nuovi display OLED. Se l’intento è quello di eliminare ogni tipo di bordo, cornice e tasto fisico, significa che i nuovi iPhone dovranno montare dei sensori direttamente sotto lo schermo.

Tutto ciò può voler dire solo una cosa. Ovvero che Apple debba sviluppare un nuovo sensore ottico.

Una sperimentazione di questo tipo, ovviamente, richiede tempistiche lunghe. Ed è improbabile che il prototipo con Facial Recognition possa essere il melafonino del decennale, ovvero l’iPhone 8.

Oltretutto, da mesi si rincorrono voci secondo le quali lo schermo del prossimo iPhone sarebbe curvo. E ciò complicherebbe l’installazione di un sensore di riconoscimento facciale.

Quel che è certo è che un sistema di questo tipo, applicato sugli smartphone, dovrà essere sofisticato e veloce. Tuttavia, ampiamente alla portata di Cupertino.

Smartphone: la tecnologia è solo all’inizio

Gran parte dei consumatori odierni, che ricordano certamente i primissimi telefoni cellulari, potrebbero pensare che gli attuali smartphone abbiano raggiunto il massimo potenziale. Ma non è affatto così.

I dispositivi del futuro, infatti, se da una parte manterranno invariato il sistema di invio/ricezione chiamate/sms, dal punto di vista dell’intelligenza artificiale faranno passi da gigante. Insomma, per utilizzare un luogo comune, il meglio deve ancora venire!

Ad onor del vero, alcuni importantissimi cambiamenti sono già in atto. Dalla Realtà aumentata ai comandi vocali, passando per gli schermi di ultima generazione e le nuove batterie. Si parla già di riconoscimento facciale, ma non si esclude il riconoscimento olfattivo.

Sembrerebbe infatti che gli smartphone del futuro potranno essere in grado di rilevare l’inquinamento dell’aria, così come di riconoscere un profumo.

In questo contesto, gli Apple iPhone saranno certamente i precursori del progresso. Così come lo sono stati negli ultimi dieci anni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *