Computer portatile con 192 core e una quantità di RAM infinita: il progetto più folle mai visto

Un computer con RAM infinita e più core di quanti se ne possano vedere in una fabbrica processori: un progetto folle ma non impossibile.

Anche nel campo dell’informatica a volte si entra nell’ottica di gareggiare come si fa con i centri commerciali, cercando quindi di avere un po’ di più rispetto ai competitor. Non molto di più, solo quello che basta per attirare gli utenti alla ricerca di un prodotto superiore.

laptop più potente del mondo
Un laptop fuori dal mondo! – computer-idea.it

E anche se le nuove iterazioni dei PC possono vantare una buona dotazione in termini di RAM e core all’interno delle CPU, questo progetto in particolare sembra sfuggire un po’ anche alla stessa logica con cui si costruiscono i computer. Si tratta di un progetto di una start up per una workstation mobile.

Il che significa che nei fatti siamo di fronte a un laptop con la potenza di Superman dopo una giornata di sole. Un progetto con un totale di 192 core e una RAM DDR5 da 3TB. Ma è qualcosa che si può acquistare, vedere, toccare con mano? Una domanda che forse non ha una risposta così tanto semplice.

Un progetto faraonico, un computer con ram pressoché infinita

Il mercato delle workstation è uno molto particolare. Si parla di computer con caratteristiche e specifiche superiori a quello che si trova comunemente nei negozi di informatica e soprattutto si tratta spesso di macchine che hanno scopi diversi che non quello di cercare di far girare Crysis. Le workstation sono infatti computer assemblati per eseguire complessi calcoli scientifici di solito.

mediaworkstation, il progetto faraonico di un portatile con ram gigantesca
Il portatile workstation super potente (foto hexus.net) – computer-idea.it

Ma questo non significa che alcuni utenti con particolari necessità, per esempio chi si occupa di rendering tridimensionale, possano beneficiare della potenza superiore offerta da una workstation rispetto anche al miglior laptop o desktop in circolazione. Nel settore i numeri sono quindi sempre più grandi. Ma la workstation immaginata da Mediaworkstation ha tutta l’aria di superare anche i più folli desideri.

Sei schermi collegati tra loro su cui viene mostrata la potenza di 2 AMD Epyc Genoa ZEN 4, ciascuna con 96 core e 3 TB di RAM DDR5 con in più due GPU, cinque memorie e un SSD modello M.2NVE, sei ventole di raffreddamento e ovviamente un consumo pari a 2 kW circa. Questo oggetto degno di Tony Stark è però a quanto pare sparito nel nulla insieme alla società che lo aveva proposto appena qualche mese fa.

Che cosa sia successo non è dato sapere anche perché cercare di entrare sul sito ufficiale di Mediaworkstation significa essere accolti da un messaggio che avvisa che il sito non è sicuro e che è meglio girare i tacchi. Per dovere di completezza riguardo la super workstation con 6 schermi il prezzo di partenza sarebbe stato oltre 115 mila dollari per una macchina pesante poco più di 22 kg.

Impostazioni privacy