Smartphone: più oggetti connessi e meno cellulari e tv

L’anno del sorpasso è arrivato: sono 5 miliardi le persone del pianeta Terra che possiedono un telefonino, e gli Smartphone stanno per superare i cellulari tradizionali. I dati derivano da un rapporto sulla mobilità redatto da Ericsson, dal quale emerge anche che nel 2021, le schede Sim associate ai telefonini connessi a Internet saranno oltre sei miliardi.  L’altro sorpasso avverrà ai danni degli schermi TV, l’utilizzo dei quali è stato dimezzato negli ultimi quattro anni, soprattutto dai ragazzi di età compresa tra i 16 e i 19 anni.

Smartphone: vittoria e beffa, dopo il 2016 vendite in calo

Il sorpasso è arrivato, gli Smartphone hanno battuto i vecchi cellulari e le Tv, ma la corsa sembrerebbe finita. La società di ricerca Gartner ha pubblicato i risultati di un’analisi nel settore tecnologico ed è emerso che il mercato dei telefoni di ultima generazione non toccherà mai più determinati livelli, il più alto dei quali raggiunto nel 2010 con un +73% di crescita. La motivazione principale di questa inversione di tendenza è che gli utenti cambiano con meno frequenza il proprio cellulare, essendone aumentata la qualità. I produttori stanno tentando di correre ai ripari cercando di investire in nuovi prodotti basati su una tecnologia avanzata, ma ad un prezzo abbordabile, soprattutto per la vendita nei Paesi meno sviluppati.

I “cinafonini” sono i migliori del mondo

Nel frattempo, diversi studi tecnologici sugli ultimi modelli di Smartphone messi in commercio dalle varie case produttrici del mondo, hanno dato come risultato che i prodotti cinesi sono di gran lunga i migliori. Sarebbero infatti sei su dieci i dispositivi realizzati in Cina a che rientrerebbero tra i migliori telefonini di ultima generazione lanciati di recente. Non solo sei presenze nella top ten, ma di queste, quattro proprio in cima alla classifica. Le case produttrici in questione sono Vivo, LeEco, Lenovo e Xiaomi. Lg, Samsung e Apple provano a resistere in mezzo alla classifica, che si conclude ancora all’insegna dei Cina prodotti, con i marchi Meizu e Honor. Ciò che ha reso i dispositivi d’Oriente particolarmente apprezzati dagli utenti di tutto il mondo è senza dubbio la potenza, una qualità ormai indispensabile per un prodotto creato per mille diversi utilizzi. In genere, nei dispositivi cinesi, la potenza viene affiancata da un’ottima resistenza, da un discreto design, ma soprattutto da prezzi inferiori rispetto all’azienda di Cupertino e al colosso sudcoreano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *