Skype: GIF e Reaction nel prossimo aggiornamento

Anche Microsoft si adegua agli standard social del momento e si accinge a preparare un importante aggiornamento per Skype. Come anticipano diverse fonti sul web, il nuovo upgrade porterà sulla piattaforma le reazioni in stile Facebook e la possibilità di condividere GIF animate, testi, foto e altre emoticon, durante le videoconferenze. Attualmente, la nuova versione sarebbe ancora in fase di test. L’aggiornamento è previsto sia per il sistema operativo Android che per iOS. Come si può intuire, si tratta di miglioramenti per l’app mobile infatti, un po’ trascurata dal colosso di Redmond rispetto alla versione desktop.

Skype: Microsoft insegue i concorrenti

Satya Nadella si è probabilmente reso conto della situazione paradossale della sua piattaforma per le videoconferenze. Precorritrice di tutte le app di messaggistica istantanea, ma ampiamente superata, in quanto a funzionalità, da diverse altre piattaforme. In primis quelle di Mark Zuckerberg, che ha introdotto le videochiamate su Facebook e Whatsapp, migliorando notevolmente i propri servizi.

Con il prossimo aggiornamento, il gigante di Redmond finalmente si adeguerà. Grazie all’introduzione di vere e proprie “reaction utilizzabili durante la conversazione.

Tuttavia, questa è solo una delle tante novità in arrivo. Previsto, infatti, anche il rinnovamento dell’interfaccia grafica. Per la versione mobile della piattaforma di Microsoft, l’azienda ha pensato ad uno stile molto più simile alla versione desktop. Già presente in Windows 10.

Previste anche molte altre nuove funzionalità più social. A partire dalla possibilità di aggiungere emoticon, testi e immagini, durante le video conferenze. Infine, aggiunti anche gli stickers, vera e propria moda del momento. Nonché la possibilità di prendere appunti condivisibili con tutti gli altri interlocutori, durante la video chiamata.

Pensando anche al lato business, è stata introdotta, all’interno dell’applicazione, anche la ricerca Bing. In modo tale da poter consentire ai partecipanti la possibilità di fare ricerche sul web, senza abbandonare la conversazione.

Infine, come premesso, l’introduzione del servizio Giphy. Attraverso il quale sarà possibile rispondere ai messaggi anche con GIF animate e brevi video a riproduzione continua.

Amazon sfida Microsoft con Chime

Nel frattempo, l’azienda guidata da Satya Nadella dovrà guardarsi anche da un altro diretto concorrente. Amazon ha infatti lanciato l’applicazione Chime per le conversazioni di gruppo.

Per il momento, tuttavia, l’accesso alla piattaforma è consentito solo in abbonamento a 15 dollari al mese. La versione gratuita dell’applicazione permette invece conversazioni solo tra due utenti.

Per ora, dunque, Skype ha ottime possibilità di recuperare terreno, ma la concorrenza è davvero spietata!

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *