MacBook Pro: cosa non convince gli utenti dei nuovi modelli in uscita

Apple ha annunciato l’uscita di alcuni nuovi modelli Mac per l’autunno. Si tratterà di dispositivi super sotto molti punti di vista: leggerezza, potenza, prestazioni. Eppure, dei nuovi MacBook Pro qualcosa non convince gli utenti e in rete è stato aperto il dibattito. La diatriba ruota attorno ad alcune caratteristiche che si suppone avranno i nuovi prodotti, in particolare tastiera e barra touch, letteralmente bocciate dai seguaci Apple.

MacBook Pro: tante novità e tanti dubbi

I nuovi Mac Book Pro in arrivo nei prossimi mesi dovrebbero portare con sé interessanti novità soprattutto riguardo l’hardware. Tuttavia, proprio le funzioni innovative dei dispositivi, hanno generato negli utenti seri dubbi legati a determinate caratteristiche. In primo luogo, la forma sottilissima. Ciò significa che, per forza di cose, Apple dovrà sostituire le porte USB classiche con quelle di tipo C. La notizia sembrerebbe essere stata confermata da alcune foto dei nuovi dispositivi comparse in rete. Le nuove porte USB compatte saranno 4, con conseguente necessità da parte degli utenti di procurarsi una serie di adattatori. Altro dubbio legato alla sottigliezza riguarda la tastiera. Per un dispositivo così sottile, Apple dovrà applicare la cosiddetta tastiera a farfalla, basata su un meccanismo diverso da quello utilizzato per le tastiere tradizionali. Gli utenti che hanno provato i nuovi tasti hanno lanciato l’allarme, dichiarando che l’utilizzo è molto simile alla tastiera touch e ciò significa che occorrerà reimparare a scrivere.

Dov’è finto il tasto “ESC”?

Le perplessità della rete sembrano moltiplicarsi. I nuovi MacBook Pro 2016 avranno una Barra Touch OLED, posta sopra la tastiera, con un display retina tradizionale. Per alcuni utenti potrebbe trattarsi di un neo estetico non indifferente. Al di là dell’estetica, però, la barra sarà personalizzabile, ma le sue funzionalità tecnicamente troppo legate al software; la contestuale sparizione del tasto “ESC” ha quasi generato il panico, poiché ci si è chiesto cosa sarà possibile fare qualora la barra subisse un crash. Infine, un altro addio doloroso è quello allo slo per l’SD card. In questo modo, per espandere la memoria del dispositivo, l’utente sarà costretto a procurarsi Hard Disk esterni. Nel complesso, quindi, tutte le innovazioni dei nuovi Mac in arrivo che avrebbero dovuto far luccicare gli occhi anche ai più scettici, stanno invece alzando un polverone preoccupante, soprattutto per la Apple stessa già in calo con le vendite. Si attendono conferme a breve per quanto riguarda tutte le specifiche tecniche dei nuovi dispositivi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *