MacBook Pro 2016: 5 motivi per cui non si consiglia l’acquisto

Da quando le prime indiscrezioni sulla recente versione del MacBook Pro sono cominciate a circolare si è scatenata una vera e propria polemica, tanto da far sperare agli utenti che restino solo delle rumors di cattivo gusto. Il motivo anzi i motivi per la precisione 4 che avrebbero scatenato questo malcontento sono tutti relativi ad alcune delle caratteristiche tecniche che di seguito saranno elencate e giustificate, e verranno confermate o smentite durante la presentazione della nuova linea di MacBook Pro che avverrà molto probabilmente al vicino WWDC 2016.

MacBook Pro 2016: ecco tutto quello che non piace agli utenti

Come detto gli utenti sono curiosi di assistere al lancio della nuova linea di MacBook Pro 2016, non tanto per la frenesia del possederlo quanto anche per la valutazione di alcuni aspetti poco piacenti. Il primo è sicuramente l’assenza di porte USB standard, sostituite da quelle USB-C a causa di un design ultrasottile e ultra compatto. Questa che apparentemente sembra una semplice sostituzione può comportare grandi scocciature, in quanto per l’utilizzo di semplici periferiche sarebbe necessario l’utilizzo di adattatori. Un altro aspetto noioso legato al design troppo sottile è la tastiera; si dice che la Apple per ovviare il problema dell’eccessiva sottigliezza debba adottare una tastiera a meccanismo farfalla, che implica una rieducazione alla digitazione del testo. Sotto torchio è andata  anche la barra touch posta in alto alla tastiera che modificherebbe negativamente l’estetica del prodotto, inoltre, essendo molto delicata può essere soggetta facilmente a danni che ne impedirebbero il corretto funzionamento che si tradurrebbe in una vera e propria tragedia visto che senza barra non c’è il tasto ESC e senza quest’ultimo non si potrebbero chiudere forzatamente le app ed effettuare altre operazioni “salvatrici” del sistema. Insomma, per vedere se quanto ipotizzato corrisponde al vero, bisogna solo attendere la data del rilascio ufficiale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *