Desktop App Converter: i primi software sullo store

Da poche ore è possibile scaricare su Windows Store i primi programmi trasformati in app. Nei mesi scorsi, infatti, Windows aveva concesso agli sviluppatori di utilizzare lo strumento Desktop App Converter. Si tratta di una modalità che rende possibile trasformare un software Win32 ad app universale. Tali applicazioni potranno essere scaricare e aggiornate tramite lo Store.

Desktop App Converter: il programma Desktop Bridge

L’ampio programma Desktop Bridge comprende una serie di tools rilasciati con l’Anniversary Update di Windows 10. L’obiettivo è quello di realizzare un vero e proprio ponte tra la piattaforma Windows e il mondo delle applicazioni. Questo tipo di versatilità consente di sfruttare, per un programma, i doppi vantaggi dati sia dall’ambito desktop che da parte dell’universo dello Store.

E’ possibile affermare che si tratta della novità più interessante dai tempi di Windows 8. Da allora in poi, molti utenti hanno utilizzato lo Store come una semplice app per scaricare giochi banali o altre risorse semplici e poco utilizzate.

Finalmente, sarà possibile da oggi in poi procedere al Download di veri programmi. Stiamo parlando di software come Evernote, PhotoScape, MAGIX Movie Edit Pro, tanto per citarne alcuni.

Skype: la nuova Universal Windows App

Nel frattempo, poche ore fa, l’azienda di Satya Nadella ha reso note le novità della prossima release di Skype, trasformata in Universal Windows App.

Innanzitutto, si tratterà di una versione che risulterà molto più stabile rispetto alle precedenti, ma la vera sorpresa è l’integrazione per i messaggi SMS.

In questo senso, l’esperienza Skype da parte degli utenti risulterà nettamente migliorata, grazie alla nuova nuova feature “messaggi ovunque” e alle notifiche interattive per chi dispone dell’Anniversary Update. In sostanza, sarà possibile rispondere ai messaggi anche senza aprire l’applicazione.

Il programma si muove verso una strada di ulteriori migliorie, prendendo spunto anche dalla concorrenza. Infatti, presto sarà possibile condividere anche la posizione, copiare immagini nella chat e finalmente anche inviare note audio.

Riguardo questi ultimi tre aspetti, non è ancora noto se le novità descritte faranno parte della prossima release. Ad ogni modo, le sperimentazioni sono state eseguite e i tempi di attesa non dovrebbero essere lunghi.

Grazie al Desktop App Converter e ai numerosi miglioramenti in cantiere per i vari programmi e le diverse applicazioni, Microsoft ha trasformato Windows in un modello di business in trasformazione. La politica aziendale adottata sembra proprio quella di voler trasformare l’uso del PC in un modo simile all’utilizzo di tablet e smartphone, dove l’utente non debba preoccuparsi del licensing del sistema operativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *