iOS: prossimo aggiornamento con due versioni beta, ma senza Jailbreak

Il prossimo aggiornamento di sistema che verrà rilasciato da Apple prevede ben due versioni beta di iOS, per iPhone e iPad. L’interesse degli utenti però è tutto per nuova versione (la 10), della quale verranno spiegate le caratteristiche tra qualche giorno, durante il WWDC 2016. Sembrerebbe che proprio la nuova versione possa riservare incredibili soprese. Diverse indiscrezioni hanno infatti rivelato che l’azienda di Cupertino starebbe puntando, per il futuro, sulla realtà virtuale e sulla domotica

iOS: La release 9.3.3 sarà solo correttiva

Nonostante siano ben due le versioni beta, prima di quella definitiva, iOS 9.3.3 non dovrebbe portare con sé novità rilevanti, ma solo alcune correzioni che vanno a risolvere tutti i problemi avuti soprattutto dall’iPad Pro da 12,9 pollici. Inoltre, è confermata l’assenza nei due aggiornamenti del tool di sblocco per il jailbreak. Le due beta potranno essere scaricate da tutti i device attualmente in commercio, in attesa della più desiderata versione 10 che però, forse, potrebbe non essere supportata da iPhone 4S e iPad 2, in quanto dovrebbe richiedere più di 512 MB di RAM. Per quanto riguarda la realtà virtuale, potrebbe esserci un anticipo rispetto a quanto dichiarato da Apple ad inizio anno, che ne prevedeva l’implementazione sui propri dispositivi solo nel 2018. In realtà, sembrerebbe che centinaia di persone siano al lavoro da mesi per realizzare un nuovo visore VR e includere negli iPhone e negli iPad alcune determinate funzioni. Che Apple fosse particolarmente interessata a questo settore era già chiaro dalle dichiarazioni di Tim Cook di qualche tempo fa che aveva parlato di “un’area fantastica che porta con sé delle applicazioni piuttosto interessanti”.

WWDC 2016: tutte le possibili novità della prossima versione del sistema operativo Apple

Come detto, durante la conferenza annuale degli sviluppatori, Apple potrebbe presentare ufficialmente la versione 10 di iOS. Qualcosa, sulle possibili novità, era già trapelato nei giorni scorsi, senza tuttavia che ci sia stata conferma da parte dell’azienda. Il nuovo sistema operativo dovrebbe portare con sé, innanzitutto, diversi miglioramenti per quanto riguarda la navigazione da tastiera. Dovrebbe esserci anche un’importante novità nell’ambito musicale, forse con il divorzio da iTunes e pertanto con la creazione di due servizi separati. Siri dovrebbe saper trascrivere i messaggi vocali di testo, anche nel tentativo di raggiungere i risultati degli assistenti vocali realizzati dai concorrenti, che attualmente risultano più efficienti. Infine, l’azienda avrebbe avuto anche un occhio di riguardo per la sicurezza, sviluppando una funzione denominata “modalità panico”, della quale però ancora non si conosce l’utilità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *