iOS 10: novità di Apple estese anche ai dispositivi senza 3D Touch

Finalmente sono state svelate le prime importanti novità di Apple al WWDC 2016, con una sorpresa su tutte che renderà felicissimi i milioni di utenti possessori di vecchi dispositivi della casa di Cupertino. Con iOS 10 la Lock Screen dei prodotti Apple cambia completamente, e l’aggiornamento è valido anche per i terminali sprovvisti del 3D Touch.

iOS 10: notifiche avanzate per tutti e addio allo scorrimento per lo sblocco

Al WWDC 2016 Apple ha svelato la nuova Lock Screen di iOS 10, mostrando anche alcuni video dell’aggiornamento. E’ stata subito notata la scomparsa dello scorrimento per sbloccare il dispositivo: con la nuova release, scorrendo verso destra si accederà alla fotocamera, mentre scorrendo a sinistra sarà possibile trovare tutti i widget. Lo sblocco avverrà tramite il tasto Home, ma per gli iPhone 6s, 6s Plus ed SE basterà sollevare il telefonino affinché esso si illumini. L’altra sorpresa della nuova versione del sistema operativo Apple riguarda le notifiche avanzate, che saranno disponibili anche per i dispositivi più vecchi. La lista dei terminali compatibili con il nuovo software comprende praticamente tutti i dispositivi Apple, tranne gli iPhone 4 e 4s e l’iPad 1. L’aggiornamento comprenderà anche, oltre ad un restyling estetico generale, una nuova versione di Foto, di Apple Music e dei Messaggi.

Apple cambia filosofia

Dopo l’apertura del WWDC 2016, al di là delle novità tecniche comunicate dall’azienda di Cupertino, molti si sono subito resi conto di un cambiamento ancora più importante: Apple ha aperto i propri orizzonti. Fino a qualche tempo fa, infatti, il mood dei produttori dei dispositivi con la mela rientrava nella filosofia della ricerca della perfezione e della bellezza. Tuttavia, questo modus operandi ha sempre escluso qualsiasi possibilità di personalizzazione da parte degli utenti. Da quest’anno le cose sono cambiate: il colosso americano ha deciso di aprire i propri orizzonti e di permettere agli sviluppatori di spaziare con la fantasia, non tanto in campo estetico quanto piuttosto nelle funzionalità delle nuove applicazioni. Un esempio di tale cambiamento è che, con il nuovo iOS 10, in uscita in autunno, potranno essere cancellate molte delle applicazioni pre installate sui dispositivi per fare spazio ad altre app preferite dall’utente. Sembrerebbe a tutti gli effetti una mossa strategica, soprattutto a fronte del forte calo delle vendite degli ultimi anni. Ad ogni modo, il WWDC 2016 si è aperto con uno spirito che è stato più che gradito da tutti gli appassionati dei melafonini e degli altri prodotti Apple.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *