Android: in arrivo la versione Nougat 7.0

Si sente parlare da mesi della prossima versione del software Android per tablet e smartphone: finalmente Google ha svelato il nome, che sarà Nougat. Gli sviluppatori sono alle prese con la seconda anteprima, resa disponibile per diversi dispositivi Nexus. Sembrerebbe imminente anche il rilascio della versione ufficiale per tutti gli altri dispositivi, che dovrebbe avvenire entro la fine dell’estate, stando ad alcune indiscrezioni. Non è ancora chiaro quali smartphone riceveranno l’aggiornamento oltre ai Nexus sopracitati.

Android: tutte le novità della prossima versione del software

In linea con la concorrenza, anche Google ha basato la nuova versione del sistema Android sulla realtà virtuale e sul supporto per il 3D Touch. Per quanto riguarda la realtà virtuale, è prevista l’integrazione nel nuovo software di una piattaforma mobile per VR chiamata Daydream, che richiede però un particolare hardware per poter funzionare. Alcune fonti rivelano che Samsung, HTC, LG, Xiaomi e Huawei stiano lavorando in questo senso al fine di rendere i propri dispositivi pronti per l’aggiornamento. Per quanto riguarda la tecnologia 3D Touch sarà possibile sfruttare una serie di long press e altri gesti per accedere alle applicazioni e alle informazioni presenti sul dispositivo. Tra le altre novità del firmware 7.0, sarà inserito anche il livello “urgenza” per la gestione delle notifiche, impostando il quale alcune notifiche verranno visualizzate prima di altre con tanto di comparsa sul display e segnale sonoro. Infine, una novità anche per il menù per il quale sarà possibile passare da una funzione all’altra senza essere costretti a tornare indietro.

HummingBad: nuovo virus che potrebbe colpire oltre 80 milioni di dispositivi

Per chi possiede un tablet o uno smartphone con sistema operativo Android, arrivano cattive notizie. Si sarebbe diffuso, infatti, un nuovo virus chiamato HummingBad, di origine cinese, che produce una serie infinita di banner pubblicitari che possono causare danni al dispositivo. Sarebbe stato creato da una società chiamata Yingmob, con l’obiettivo di aumentare i propri guadagni derivanti dalle pubblicità. Posta così, la questione sembrerebbe quasi innocua, ma pare invece che HummingBad sia in grado di attaccare anche il cuore del dispositivo e rubare diversi dati personali dell’utente.

Attualmente, i dispositivi più colpiti sono quelli venduti in Cina e in India, ma si prevede un contagio anche oltre i confini orientali. Per prevenire un attacco di questo virus o per sapere se lo smartphone è stato infettato, basterà scaricare dal Play Store uno tra i migliori anti-virus presenti. HummingBad potrà essere eliminato definitivamente solo riportando il dispositivo alle condizioni di fabbrica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *